Tastiere arranger

Arranger, tastiere da suonare con stile

Posts Tagged ‘luciano minetti

Raffica di contenuti Korg su YouTube nel 2021

leave a comment »

Pur consapevole delle barriere linguistiche che attanagliano numerosi appassionati tastieristi, oggi sono qui a condividere con noi una serie di filmati in lingua inglese. Lo faccio perché Korg USA si sta dimostrando particolarmente vivace in questi primi mesi del 2021, avendo rilasciato numerosi video sulla materia a noi preferita: gli arranger workstation.

Marketing di contenuti

La strategia marketing del distributore nordamericano di Korg segue una tendenza in crescita negli ultimi anni: infarcire la propria comunicazione di contenuti. Sono sicuro che l’avete notato anche voi: le aziende stanno investendo sempre più su messaggi basati sulla sostanza.

Questa strategia comunicativa si basa sul concetto di ingaggiare i potenziali clienti attirandoli nella rete dei contenuti per informarlo, incuriosirlo, offrendo soluzioni concrete e applicabili.

Ora io non mi scandalizzerei nell’osservare che, alla fine dei conti, si tratta di una strategia finalizzata alle logiche di mercato (vendere!). Apprezzo piuttosto il fatto che le aziende si pongono oggi in modalità aperta e informativa verso i clienti.

Non si limitano più agli slogan con messaggi altosonanti ancorché fuorvianti (ricordate: “la tastiera definitiva”?) ma piuttosto si mettono in gioco e passano contenuti su come suonano i propri strumenti, spiegano come usarli, ne illustrano le potenzialità espressive musicali.

Breve rassegna video

Apriamo le danze con l’entusiasta e completa rassegna degli arranger Korg della serie Professional Arranger, da parte di Luciano Minetti di Korg USA.

Se vi state chiedendo come mai il distributore Korg degli States stia dedicando ancora spazio a prodotti non più distribuiti in Italia come Pa300 e Pa600, potrebbero valere due tipi di osservazioni. Da una parte c’è la positiva considerazione per gli attuali possessori di questi strumenti – magari acquistati nel 2014 o anni addietro – costoro possono trarre soddisfazione nel vedere quanto siano ancora attuali i loro arranger. D’altro canto, è interessante rilevare come questi due modelli siano ancora prodotti e distribuiti su mercati diversi a livello internazionale.

Luke Edwards di Korg USA ci offre una rapida dimostrazione del campione Italian Grand Piano presente sul pianoforte arranger XE20.

Adoro il video che segue. Luciano si dedica a scavare in profondità sulle possibilità espressive degli stili di accompagnamento Korg. E lo fa con un arranger economico come Pa600 di cui si percepisce il valore musicale, di gran lunga superiore al prezzo. Questo video è il miglior biglietto da visita di Korg per far capire la qualità dei propri arranger. Il video era stato trasmesso in Live Streaming il 6 gennaio scorso.

Encomiabile la presentazione che segue: Luciano Minetti sale in cattedra e ci illustra come arricchire le proprie registrazioni e le proprie performance accoppiando un pianoforte digitale (SV-2 in questo caso) con l’arranger workstation Pa1000.

C’è molto di più: una serie di tutorial realizzati da Frank Tedesco aiutano gli attuali possessori di Professional Arranger illustrando , con chiarezza ed esempi, come migliorare la padronanza del proprio strumento musicale: cambiare le tonalità delle tracce di uno Standard MIDI file, personalizzare il riconoscimento degli accordi, impostare l’inversione del basso negli accordi e altro ancora. Fra tutti questi video, ne cito uno in particolare, perché riguarda una funzionalità essenziale degli arranger Korg: come sfruttare al meglio lo Style to Keyboard Set.

Written by Renato, Arranger Workstation Blogger

13 marzo 2021 at 10:25

Pubblicato su Korg

Tagged with , ,

Believe in Music 2021: i video su YouTube

leave a comment »

Nei giorni scorsi, su Tastiere Arranger.com vi ho segnalato tutti i video dimostrativi che hanno catturato la mia attenzione sulla piattaforma di Believe in Music 2021. A favore di coloro che, non essendosi registrati alla fiera virtuale del NAMM 2021, non hanno potuto accedere alla visione di quei contributi in tempo reale, segnalo qui una serie di quei video che ora sono stati resi visibili su YouTube. Ora non avete più scuse e potete guardarli da voi.

Cominciamo con l’unico vero annuncio di un nuovo arranger nel corso della fiera. Si tratta del pianoforte Yamaha DGX-670. Ecco a voi Gabriel Aldort: si è rivelato il più brillante fra i dimostratori di tutte le case.

Yamaha DGX-670 pianoforte arranger

Lo stesso Gabriel ha riproposto altri video. Sono tutti sul canale YouTube di Yamaha Corporation of America. Qui mi limito a riproporre la presentazione di PSR-E373 di cui abbiamo già parlato lo scorso settembre in questo stesso blog e su SM Strumenti Musicali.

Casio non ha ancoras pubblicato su YouTube le presentazioni dedicate agli arranger della serie CT-X e CDP-S che avevo citato nei giorni scorsi. Per ora si è limitata a farci vedere in chiaro l’intervista musicale di Rich Formidoni a Tom Brislin (tastierista dei Kansas dal mese di febbraio 2019). Questa è stata l’occasione per parlare dei pianoforti Privia PX-S3000 e Celviano Grand Hybrid GP-510.

Passiamo allo stand virtuale di Korg, dove non sono state presentate novità nel comparto arranger. Vale la pena tuttavia segnalarvi un paio di video. Nel primo osserviamo Luciano Minetti e James Saveja suonare con entusiasmo Nautilus e Kronos.

Nel secondo video, vi ripropongo Luciano Minetti nella veste di dimostratore dei nuovi pianoforti digitali Korg della serie LP380 U, progettati per la casa, lo studio, la didattica e per gli appassionati in genere.

Ovviamente, c’è molto altro materiale disponibile sui vari canali YouTube in rete. Lascio a voi il divertimento nella ricerca e nella caccia dei contributi che saranno a voi più graditi.

Written by Renato, Arranger Workstation Blogger

23 gennaio 2021 at 10:11

Believe in Music 2021: terza giornata di fiera virtuale

leave a comment »

Eccomi qui di nuovo per raccontarvi delle mie visite telematiche presso la fiera invernale del NAMM 2021. Oggi ho scoperto che la piattaforma web di Believe in Music resterà aperta fino al 28 febbraio prossimo. Sarà quindi possibile rivedere tutti i video dimostrativi e le testimonianze fino ad allora. Bene! Per la cronaca, molti video che vi ho segnalato sono già disponibili su YouTube. Per cui, potete cercarli anche lì.

Diamo la priorità all’unico arranger di cui ho sentito parlare al NAMM oggi. La serata comincia infatti con lo stand virtuale di Yamaha dove rivedo per la terza volta Gabriel Aldort. Questa volta la sua simpatia travolgente è tutta dedicata a PSR-E373, tastiera entry-level recentemente annunciata al mercato. È uno strumento di cui vi ho già parlato: ricordate?

Luciano Minetti è un entusiasta musicista oltre che un talentuoso pianista. A lui si è affidata Korg USA per la presentazione dei nuovi pianoforti digitali della serie LP380 U. È una “linea di pianoforti digitali pensati per la casa, lo studio, la didattica e gli appassionati”. Esteticamente non sono affatto male e il suono rispetta la tradizione del marchio Korg.

Vale sempre la pena assistere alle dimostrazioni di Ralph Schink con il suo inglese dallo spiccato accento teutonico. La sua bravura musicale non si discute, sin dai tempi di Roland Europe e fino ad oggi. Il contributo che ho seguito stasera riguardava il pianoforte da palco Dexibell VIVO S7 PRO. Personalmente, in questa fiera, sono in attesa di un video su XMURE, l’arranger del futuro made in Dexibell.

Ecco un’altra azienda italiana a Believe in Music 2021! Si tratta di Viscount e la presentazione è tenuta dal direttore vendite Enzo Tabone. Si sente la sua voce in italiano in sottofondo, mentre un doppiatore riporta il suo discorso in inglese (che effetto sentire pronunciare Viscount all’americana, una specie di “vai caund”). Il nuovo pianoforte da palco Legend ’70s introduce il concetto di pianoforte modulare ed espandibile fisicamente secondo le proprie esigenze musicali.

Finisco la serata con le lacrime di commozione: Benmont Tench racconta la storia della sua vita artistica e musicale. Vi confesso che Benmont è uno dei pianisti e tastieristi da me preferiti, sin dal giorno in cui sono rimasto incantato a vederlo suonare con Tom Petty and the Heartbreakers in un fulminante concerto a Torino (era il 13 settembre 1987, ma quanto tempo è passato?).

A domani, la fiera virtuale continua!

Written by Renato, Arranger Workstation Blogger

20 gennaio 2021 at 23:02

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: